informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 5 migliori libri di psicologia criminale

Commenti disabilitati su I 5 migliori libri di psicologia criminale Studiare a Viterbo

Stai per affrontare l’esame di psicologia criminale o semplicemente sei un appassionato di questa materia? Lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Viterbo ti propone una guida ai migliori libri di psicologia criminale che devi leggere assolutamente.

In particolare ti suggeriremo 5 libri di criminologia e ti daremo informazioni utili sul Master in Criminologia attivo presso la nostra università telematica.

Procediamo con calma e scopriamo innanzitutto cosa studia la psicologia criminale.

Psicologia criminale: cos’è e di cosa si occupa

Un ramo molto affascinante della psicologia è quello della psicologia criminale. Il suo obiettivo è studiare il comportamento criminale. Ciò significa che lo psicologo del crimine si occupa della psiche degli autori di reati, andando a indagare cause e comportamenti che hanno generato l’atto criminale.

La passione per questa branca della psicologia sta diventando sempre più diffusa nel nostro Paese. Non è raro ormai, anche in televisione, assistere a trasmissioni in cui prendono parte criminologi famosi pronti a dare pubblicamente la loro interpretazione dei fatti.

Libri di psicologia criminale: quali leggere

Dato l’interesse elevato verso la psicologia criminale, entriamo nel vivo della nostra guida e scopriamo alcuni tra i migliori libri di criminologia disponibili sul mercato.

libri di psicologia criminale mente

Personalità e crimine. Elementi di psicologia criminale

Il testo di Lino Rossi e Angelo Zappalà mette in luce le diverse sfaccettature con cui si presenta la condotta criminale al suo estremo.

Il crimine violento rappresenterebbe un campo della condotta umana deformato rispetto alla cosiddetta normalità, ma non totalmente estraneo ad essa.

In questo testo, il crimine viene analizzato con gli strumenti teorici della psicopatologia, della psicologia giuridica e della psicodinamica.

L’anatomia della violenza. Le radici biologiche del crimine

Autore di questo libro è Adrian Raine, psicologo britannico che da anni cerca di trovare risposta ad una serie di domande, quali:

Come mai fra i responsabili di certi terribili omicidi figurano anche rampolli di buona famiglia?

Esistono davvero delle persone “nate per uccidere”? 

Se così fosse, in che modo potremmo identificarle e curare preventivamente la loro predisposizione alla criminalità? 

Nel suo libro, L’anatomia della violenza, Raine indaga sulle basi biologiche della violenza. L’autore inoltre mostra come geni e ambiente influenzino la mente criminale. La bassa frequenza cardiaca a riposo, condizione apparentemente innocua, potrebbe essere in realtà sintomatica di un’indole violenta.

Criminal Profiling. Dall’analisi della scena del delitto al profilo psicologico del criminale

Massimo Picozzi e Angelo Zappalà sono gli autori di questo libro sul profilo criminale.

Omicidio efferato, stupro, attentato, incendio doloso, rapimento: come comprendere le motivazioni di questi comportamenti? Come capire le caratteristiche comportamentali degli autori di certi crimini? Siamo in grado di entrare nella logica delle loro azioni? Il criminal profiling analizza la scena del crimine, ogni suo dettaglio per proporre un identikit psicologico e comportamentale dell’aggressore facilitandone l’identificazione e la cattura.

Il mestiere del criminologo. Il colloquio e la perizia criminologica

Isabella Merzagora Betsos e Guido Travaini, criminologi che negli anni si sono interessati a crimini di notevole interesse mediatico, sono gli autori di questo testo.

Un libro che analizza il mestiere del criminologo, un lavoro complesso in cui bisogna saper bilanciare competenze tecniche e prudenza nell’esprimere giudizi.

Gli strumenti a disposizione del criminologo sono il colloquio e la perizia e per affrontarli occorre una preparazione tecnica e specifica.

Obiettivo del libro è fornire le competenze necessarie per affrontare le particolarità di questo tipo di interazione. 

La psicologia criminale minorile

Ultimo manuale che citiamo nella nostra guida ai libri di psicologia criminale riguarda un ambito ben preciso, quello della criminologia giovanile. Autore del testo è Georgia Zara, professore associato di Psicologia criminologica e Risk assessment all’Università degli Studi di Torino. 

Il libro nasce dall’esigenza di fare chiarezza nell’ambito appunto della criminalità giovanile, con lo scopo di analizzare le risposte della giustizia minorile di fronte alla criminalità.

Il libro di Georgia Zara esplora le diverse modalità di intervento a seconda dell’individuo coinvolto, della tipologia di delitto e della sua realtà neuropsicologica, familiare e sociale. Il significato del gesto delittuoso può essere compreso solo se collegato al contesto di vita dal quale si origina.

Master in criminologia

Chiudiamo la nostra guida con alcune informazioni utili per coloro che intendono iscriversi al Master in criminologia attivo presso la nostra università telematica.

Si tratta di un prestigioso master di primo livello in “Analisi del Crimine, Security e Safety”, relativo alle Facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche, della durata totale di 1500 ore.

Il master in Psicologia Criminale di Viterbo è un percorso di specializzazione post-laurea che corrisponde a 60 CFU e può essere seguito tramite la nostra piattaforma e-learning.

Il Master intende delineare figure fondamentali nella ricerca investigativa e nella competenza operativa. Tra gli sbocchi professionali, a servizio di strutture pubbliche o private, ricordiamo quelli di difensori, investigatori, ruoli nella polizia, consulenti tecnici, operatori sanitari e nel settore della sicurezza e come ricercatori universitari.

Se vuoi saperne di più sulla nostra offerta didattica, leggi anche il nostro approfondimento su come studiare online a Viterbo.

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento:
  1. attività istituzionali dell'Università: la stessa potrà raccogliere i Vostri dati personali inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei; potrà, pertanto, successivamente trattare i Vostri dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento per la scelta del percorso universitario;

  2. attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili;

  3. attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti.

Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali

Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è consultabile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Vi informiamo, a tal riguardo, che l’Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’Avvocato Daniela Sasanelli, ad ulteriore garanzia dei Vostri diritti e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo. Il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it.

Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessari per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che non è prevista nessuna diffusione a soggetti indeterminati. Per tali adempimenti i soggetti terzi verranno nominati responsabili del trattamento.

Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi

Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali sono necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a Voi studenti.

Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE)

Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, avete diritto ad essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale, il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento. Detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettifica o l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccetto il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. Vi informiamo, inoltre. che in base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dall’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che, limitatamente ad alcuni dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento, purché non inficiano l’instaurazione e/o prosecuzione del rapporto.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali