informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Classici da leggere assolutamente: la nostra top ten

Commenti disabilitati su Classici da leggere assolutamente: la nostra top ten Studiare a Viterbo

Quali sono i grandi classici da leggere assolutamente almeno una volta nella vita?

romanzi drammatici o quelli rosa scritti da donne famose della storia? Le storie fantasy o i libri scientifici? Forse sarebbe meglio trovare il giusto mix.

Ad ogni modo si tratta di una domanda difficile, ma intrigante, che un amante dei libri o chi vuole iniziare a leggere con maggiore frequenza deve porsi. Ma non preoccuparti, per aiutarti a scegliere, abbiamo deciso di trasformare questo articolo in una vera e propria guida sull’argomento.

Curioso di saperne di più? Allora fiondiamoci subito alla scoperta dei più bei libri da leggere.

Libri belli da leggere: i nostri consigli

Nei prossimi paragrafi andremo dunque a conoscere alcuni tra i più grandi classici da leggere assolutamente. Per farlo abbiamo deciso di stilare una sorta di classifica libri più belli di sempre. Una top ten di dieci titoli che possiamo considerare ex aequo come i migliori di tutti i tempi. Cercando di soddisfare tutti i gusti, abbiamo pescato tra i grandi classici della letteratura di diversi generi.

Libri da leggere: romanzi e non solo

Ammettiamo subito che non è stato per niente facile selezionare i libri da leggere consigliati per te.

Perché tra i grandi classici della letteratura mondiale sono davvero tanti i libri da leggere assolutamente nella vita. A farla da padrona sono i romanzi famosi, ma non solo.

Andiamo subito a svelare i dieci titoli che abbiamo scelto, per poi recensirli uno per uno.

  1. Alla ricerca del tempo perduto, di Marcel Proust;
  2. Orgoglio e pregiudizio, di Jane Austen;
  3. I Malavoglia, di Giovanni Verga;
  4. Don Chisciotte della Mancia, di Miguel de Cervantes;
  5. Cime tempestose, di Emily Brontë;
  6. 1984, di George Orwell;
  7. Il piccoloPrincipe, di Antoine de Saint-Exupéry;
  8. Militia, di León Degrelle;
  9. Oliver Twist, di Charles Dickens;
  10. Il giovane Holden, di J. D. Salinger.

Dieci libri bellissimi da leggere, di cui parleremo nel dettaglio nel prossime righe. Ad ognuno di essi, infatti, abbiamo dedicato un paragrafo specifico. Corri a scoprirne di più.

Alla ricerca del tempo perduto

Iniziamo con un romanzo tanto lungo quanto affascinante. Composto da ben sette volumi, tra i quali spiccano i primi due Dalla parte di SwannAll’ombra delle fanciulle in fiore. Per leggerli tutti occorre quindi un po’ di tempo, ma possiamo assicurarti che si tratta certamente di tempo ben speso. La scrittura sublime di Proust non annoia mai, ma aiuta a riflettere e sognare. Straordinariamente unico nel suo genere.

Orgoglio e pregiudizio

libri belli da leggereUno dei più celebri romanzi da leggere della famosa scrittrice inglese Jane Austen. Orgoglio e Pregiudizio è stato pubblicato ufficialmente nel gennaio del 1813 ed fa parte di diritto dei classici da leggere assolutamente. Una storia d’amore tormentata, raccontata dalla penna ironica e tagliente della Austen. La protagonista Elizabeth Bennet si ritrova innamorata del signor Darcy, uomo che aveva inizialmente giudicato arrogante e troppo orgoglioso a casa di male lingue e pregiudizi. In realtà si tratta di un uomo sì determinato, ma anche amabile e per bene. Da sposare. Ma ci sarà davvero il lieto fine? Tocca a te scoprirlo.

I Malavoglia

Ed eccoci al romanzo più conosciuto dello scrittore siciliano Giovanni Verga. Datato 1881 e incluso nel ciclo dei Vinti, narra la storia di una famiglia di pescatori che vive e lavora ad Aci Trezza, località di mare nel catanese. Tra i classici da leggere assolutamente, anche perché si tratta di un testo stabilmente presente in tutti i programmi di letteratura italiana del sistema scolastico italiano. Attraverso questo racconto, Verga ha inteso descrivere e raccontare il progresso e la scalata sociale dal punto di vista degli sconfitti.

Don Chisciotte della Mancia

Romanzo spagnolo di Miguel de Cervantes Saavedra, comprensivo di due volumi pubblicati nei primi anni del ‘600. Più precisamente tra il 1605 (il primo) e il 1615 (il secondo). La compagnia dell’ingegnoso Hidalgo, e del suo scudiero, ti condurrà con una buona dose di ironia in un viaggio straordinario. Perché abbiamo deciso di inserirlo tra i grandi classici da leggere assolutamente? Basti sapere che è il romanzo più venduto della storia, con oltre 500 milioni di copie.

Cime tempestose

Romanzo avvincente, soprattutto dal punto di vista psicologico e sentimentale. Un tardogotico frequentato da fantasmi. Curioso il fatto che si tratti dell’unico romanzo di Emily Brontë. Incentrato sulla storia del protagonista Heathcliff e del suo amore per Catherine. Una passione rischiosa che potrebbe distruggere entrambi. Temi centrali di questa straziante storia d’amore, sono l’effetto distruttivo che il senso di gelosia e lo spirito di vendetta possono avere sugli individui. Come andrà a finire?

1984

La nostra top ten di classici da leggere assolutamente non poteva non annoverare almeno un grande romanzo distopico. E 1984 rappresenta appieno questa categoria. Conosciuto anche come Grande Fratello, ovvero il capo del partito unico e onnipotente dell’Inghilterra socialista descritta nelle pagine di questo straordinario racconto. Un leader che nessuno ha mai visto e che ricalca caratteristiche simili in parte al nazista Hitler e in parte al comunista a Stalin. Uno scenario a dir poco catastrofico, complottistico e apocalittico.

Il piccolo principe

Per la serie classici da leggere assolutamente per sognare, ecco questo fantastico racconto di Antoine de Saint-Exupéry. Un’opera letteraria per ragazzi, ma non solo. Affronta in modo poetico temi come il senso della vita, il significato dell’amore e dell’amicizia. Una pietra miliare tra i capolavori della letteratura da non perdere. Si può leggere a tutte le età perché è in grado di incidere e darti qualcosa in qualsiasi fase della tua vita. In ogni singolo capitolo, infatti, il protagonista incontra nuovi bizzarri personaggi su un nuovo pianeta ogni volta. Ognuno di essi crea in lui stupore e sconcerto sulla stranezza che caratterizza i “grandi”. Ecco perché, come molti e a ragion veduta sostengono, Il piccolo Principe rappresenta una sorta di educazione sentimentale. In un certo senso potremmo anche considerarlo tra i l libri fantasy consigliati.

Militia

Racconto della seconda guerra mondiale, vista e vissuta dalla parte degli sconfitti. Il suo titolo originale è Le anime che bruciano. Si tratta di una sorta di diario intimo scritto direttamente dal fronte da Leon Degrelle, politico belga fondatore e leader del cosiddetto rexismo, un movimento nazionalista di ispirazione cattolico e fascista. Un libretto storico-politico, piccolo ma molto intenso, in quanto raccoglie tutte le emozioni e le sofferenze umane in un contesto così drammatico come quello della guerra che volge alla sconfitta.

Oliver Twist

Un altro tra i libri più belli di sempre. Secondo romanzo pubblicato da Charles Dickens, ma soprattutto una delle sue opere più apprezzate e influenti. È arricchito dalle illustrazioni di George Cruikshank e ambientato nella società inglese ottocentesca. Quali sono le tematiche trattate? Quattro in particolare:

  1. La povertà;
  2. Lo sfruttamento e il lavoro minorile;
  3. La criminalità urbana;
  4. L’ipocrisia della cultura vittoriana.

Insomma i mali della società di quel tempo, raccontati utilizzando un dissacrante umorismo nero.

Il giovane Holden

Concludiamo questa rassegna di classici da leggere assolutamente con la storia del giovane Holden, sedicenne appena espulso da una scuola della Penslyvania a causa del suo scarso rendimento. Egli stesso è il narratore della storia e, prima di dire addio all’Istituto, racconta al lettore la sua storia e ripercorre quanto accaduto quel giorno. Dalla complicità con i compagni, contraddistinta da avventure, liti e gelosie, allo sconforto per la perdita del fratellino Allie e per aver deluso i genitori. Abbandona il collegio di notte e sotto la neve. Nella strada verso casa, si ferma un paio di giorni a New York, dove si ritrova in una camera in un albergo non proprio raccomandabile. Che fine farà il giovane Holden? Scoprilo leggendo il libro.

E con il decimo titolo, giunge a termine questa guida Unicusano. Ci fermiamo qui, ma solo per questioni di spazio. Perché avremmo potuto ancora citare altri 100 libri da leggere, tra un romanzo di Nabokov e i capolavori della letteratura italiana o americana.

A questo punto a te non rimane che scegliere quale libro leggere per primo, mentre a noi di augurarti buona lettura.

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento:
  1. attività istituzionali dell'Università: la stessa potrà raccogliere i Vostri dati personali inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei; potrà, pertanto, successivamente trattare i Vostri dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento per la scelta del percorso universitario;

  2. attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili;

  3. attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti.

Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali

Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è consultabile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Vi informiamo, a tal riguardo, che l’Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’Avvocato Daniela Sasanelli, ad ulteriore garanzia dei Vostri diritti e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo. Il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it.

Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessari per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che non è prevista nessuna diffusione a soggetti indeterminati. Per tali adempimenti i soggetti terzi verranno nominati responsabili del trattamento.

Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi

Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali sono necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a Voi studenti.

Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE)

Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, avete diritto ad essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale, il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento. Detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettifica o l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccetto il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. Vi informiamo, inoltre. che in base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dall’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che, limitatamente ad alcuni dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento, purché non inficiano l’instaurazione e/o prosecuzione del rapporto.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali