informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come funzionano gli esami universitari: quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Come funzionano gli esami universitari: quello che devi sapere Studiare a Viterbo

Sei una matricola e stai cercando di capire gli esami universitari come funzionano?

La data della sessione si avvicina e devi capire come studiare velocemente e nella maniera più profittevole possibile?

Non temere, perché in questo articolo ti suggeriremo strategie e metodi organizzativi su come combattere come affrontare il cambiamento dal passaggio dalla scuola all’università, a gestire le emozioni e l’ansia che possono scaturire da questa situazione e prepararti al meglio, in modo da fare una bella figura durante l’esame.

Bisogna sempre tenere a mente che il modo migliore per prepararsi ad un esame, prevede una buona dose di studio, ma anche prendersi cura di se stessi, a partire dal proprio corpo e dal cercare di trasformare lo stress mentale in energia positiva. Se non si esagera, infatti, stare un po’ sulle spine può far bene.

La tua strategia deve quindi prevedere buone pratiche orientate a come trovare la concentrazione per studiare quindi a come studiare bene, ma anche finalizzate a come gestire l’ansia.

Andiamo adesso a vedere le migliori strategie per prepararsi ad affrontare e superare gli esami universitari come funzionano, qualsiasi essi siano. Dagli esami ingegneria o matematica a quelli relative le materie umanistiche. Anche se non tutti i tipi di Università sono uguali.

Come funzionano gli appelli universitari e come superarli

Ti starai chiedendo: ma come funzionano gli esami universitari concretamente? E soprattutto, come si superano? La prima risposta a questa domanda potrebbe sembrare scontata, ma in fondo non lo è.

Il metodo di studio adatto a te

Per superare un esame universitario bisogna innanzitutto studiare. Sì, ma farlo in maniera intelligente.

Se hai già sostenuto alcune prove d’esame e non sono andate come speravi, se ti senti rassegnato e continui a ripeterti “non riesco a passare gli esami universitari” o a chiederti come superare un esame universitario senza studiare, forse devi semplicemente rivedere il tuo metodo di studio.

Per imparare come sconfiggere l’ansia ed evitare di arrivare a ridosso dell’esame con l’acqua alla gola, è necessario che tu definisca subito un metodo di studio personalizzato, adatto ai tuoi tempi e alle tue esigenze. Il problema, infatti, spesso risiede non tanto nella quantità del tempo impiegato a studiare, ma nel modo in cui lo si fa. Come studiare in poco tempo, ma farlo nel modo corretto.

Passiamo adesso, però ad aprire un capito molto importante riguardo gli esami universitari: come funzionano gli appelli.

Come funzionano le sessioni d’esame

La matricola potrà sostenere il primo esame dopo 90 giorni a decorrere dalla data di immatricolazione. Gli esami si possono sostenere presso la sede centrale dell’Università a Roma oppure presso i Learning Center sede d’esame.

La prenotazione dell’esame è condizione indispensabile per poter sostenere l’esame. Queste si effettua tramite il sito ufficiale e deve essere effettuata entro i termini stabiliti e non oltre.

Le date appelli Unicusano sono disponibili nell’apposita sezione sul sito Unicusano.it, all’interno del voce studenti del menu.

Esame scritto e orale università

Ma gli esami universitari come funzionano dal punto di vista dello svolgimento? Essi possono essere generalmente svolti in due tipologie:

  1. Esame universitario orale;
  2. Prova scritta.

Come funzionano gli esami orali universitari? Per quanto riguarda Unicusano, questa viene svolta presso la sede centrale. Me quella in forma scritta presso i Learning Center sede d’esame.

Esame orale università e non solo: come funzionano i crediti

Come riportano nella Guida dello studente relativa a Unicusano, si possono sostenere esami fino ad un massimo di 60 CFU (Crediti Formativi Universitari) per anno accademico. Fuori da questo calcolo rientrano eventuali crediti maturati per attività universitaria pregressa o per esperienza professionale.

Gli studenti che abbiano precedenti esperienze attinenti al proprio percorso di studi, infatti, possono vedere valutate tali esperienze in termini di CFU. Il tutto entro i termini stabiliti dall’attuale normativa, in base alla quale non si possono riconoscere più di 12 CFU per esperienza professionale o corsi diversi dall’esame universitario.

Con Unicusano ogni studente ha a disposizione 20 sessioni d’esame per anno accademico Infatti, si possono sostenere fino a 10 sessioni di esame per anno accademico presso la sede centrale di Roma e altrettante presso i Learning Center autorizzati. In questi ultimi non è comunque possibile sostenere più di un esame al mese.

Esami universitari: voti

esami universitàAndiamo ora a vedere in Italia i voti attribuibili agli esami universitari come funzionano.

Essi sono espressi in trentesimi. Secondo questa impostazione, il voto minimo per superare un esame è 18, mentre il massimo è rappresentato dal 30 e lode (che viene subito dopo il 30 “semplice”).
A volte possono esistere anche prove senza votazione, che una volta superate vengono segnalate come “idoneità“, ma secondo il DM 270/04 non sono più considerate esami.

Esami università: consigli

Ecco alcune pratiche che potrebbero fare al caso tuo e rispondere alla domanda delle domande che stiamo trattando in questo articolo, ovvero: esami universitari come funzionano e come superarli?

  1. Segui le lezioni e prendi appunti. Potrebbe aiutarti a imparare e a comprendere la materia bene a piccole dosi, al punto che potrebbe bastarti una sola lettura del libro, o addirittura solamente un piccolo ripasso, per essere già pronto per l’esame. Concentrarti a lezione, fugare lì ogni tuo dubbio potrebbe farti guadagnare tempo libero e risparmiare una forte dose di stress;
  2. Fissa ben in mente la data dell’esame e stabilisci prima quanto tempo al giorno dedicare allo studio per preparare la materia. Se riesci ad organizzare e a scandire bene le tue giornate, riuscirai a trovare il tempo per prepararti all’esame senza compromettere la tua tenuta psico-fisica e senza rinunciare alla tua vita sociale.
  3. Prenditi cura del tuo corpo. Presentarsi ad un esame ridotto come uno straccio non è un buon segnale: non trasmetti fiducia a chi ti ascolta e potresti non ricordare nulla. Gestisci bene il tempo da dedicare allo studio e cerca di tenere rilassati i tuoi muscoli e la tua mente. Per fare ciò studia in un ambiente confortevole, comodo e ben illuminato. Concediti qualche pausa, magari per fare attività fisica o una bella passeggiata all’aperto.

Segui questi consigli e dimostra di aver capito come funzionano gli esami universitari. Adesso tocca a te.

Come preparare un esame universitario: i servizi Unicusano

Abbiamo detto quasi tutto sugli esami universitari come funzionano. Ma un ulteriore fattore che può agevolare il buon esito del vostro studio, dipende anche dalla funzionalità dei servizi offerti dall’Università.

Ecco perché per Unicusano lo studente è sempre al centro di ogni attenzione.

Se sei curioso di vedere come gestiamo lezioni, prenotazioni ed esami, puoi visitare la pagina Unicusano.it, chiamare il numero verde 800.98.73.73 per informazioni richieste di iscrizione o rivolgerti ai tutor e assistenti universitari.

E con questo, almeno per il momento, è tutto. La nostra guida dal titolo esami universitari come funzionano termina qui. Fanne buon uso. Oa che hai maggiori informazioni in merito, tocca a te prepararti al meglio per affrontare e superare con successo il primo, o il prossimo, esame universitario.

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento:
  1. attività istituzionali dell'Università: la stessa potrà raccogliere i Vostri dati personali inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei; potrà, pertanto, successivamente trattare i Vostri dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento per la scelta del percorso universitario;

  2. attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili;

  3. attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti.

Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali

Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è consultabile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Vi informiamo, a tal riguardo, che l’Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’Avvocato Daniela Sasanelli, ad ulteriore garanzia dei Vostri diritti e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo. Il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it.

Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessari per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che non è prevista nessuna diffusione a soggetti indeterminati. Per tali adempimenti i soggetti terzi verranno nominati responsabili del trattamento.

Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi

Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali sono necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a Voi studenti.

Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE)

Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, avete diritto ad essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale, il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento. Detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettifica o l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccetto il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. Vi informiamo, inoltre. che in base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dall’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che, limitatamente ad alcuni dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento, purché non inficiano l’instaurazione e/o prosecuzione del rapporto.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali