informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Presentare un progetto in azienda: ecco come fare

Commenti disabilitati su Presentare un progetto in azienda: ecco come fare Studiare a Viterbo

Devi presentare un progetto in azienda e non sai come fare?

Non andare nel panico, fai un bel respiro e leggi questo articolo. In questa guida, infatti, ti daremo tanti consigli utili su come fare ad affrontare questa situazione. Senza avere paura del giudizio degli altri o di eventuali verifiche di assessment center. Quest’ultima costituisce ormai una una metodologia di valutazione dei dipendenti interni alle aziende che sta prendendo sempre più piede.

Ma torniamo all’argomento principalmente al centro della discussione: il progetto aziendale e come presentarlo. Se vuoi saperne di più, non perdere i prossimi paragrafi, perché entreremo subito nel merito. Buona lettura.

Presentazione progetto: strumenti e metodologie

A breve andremo dunque a scoprire insieme come scrivere un progetto di lavoro e in che modo e forma presentarlo in azienda. Tenendo ben presente che possono esistere delle differenze di impostazione, stile e linguaggio a seconda se ti stai chiedendo come presentare un progetto start up, piuttosto che come presentare un progetto al Comune, a scuola e via dicendo. Dall’ambiente lavorativo dipendono dettagli e particolari. E poi l’obiettivo della tua presentazione: vendere un’idea o ius prodotto, oppure trovare investitori per un progetto. Ma questo non deve allarmarti. Procediamo per gradi.

Software per presentazioni

presentazione progettoSia che tu abbia o che non abbia minimamente idea di come presentare un progetto, la cosa migliore da fare per creare una presentazione degna di questo nome, è quella di affidarsi a dei programmi studiati proprio per tale scopo. Lì troverai tutte le indicazioni, i formati più idonei e le azioni guida da compiere per realizzare la presentazione di un progetto coi fiocchi. Con tutti i crismi del caso.

Proprio per questo, abbiamo pensato di suggerirti le migliori alternative in questo settore. Di seguito alcune recensioni dei migliori software che possono fare al caso tuo.

  1. Powerpoint. Quando si parla di programmi per fare presentazioni, il pensiero vola subito a Powerpoint. Il prodotto di casa Microsoft ha semplificato e rivoluzionato la vita di studenti, docenti, lavoratori e business man di ogni tipo. Grazie alle sue slide dinamiche che possono contenere di tutto: dai testi personalizzati alle foto, dai link a siti esterni fino ai suoni. Completo ed efficiente. Garantito;
  2. ApowerMirror. Se vuoi utilizzare file multimediali del cellulare sul computer, questo è il programma adatto a te;
  3. Movie Maker. Perfetto per creare, sempre in maniera gratuita, presentazioni video con Windows. Facile, intuitivo e pratico da utilizzare, nonostante i tanti effetti speciali che mette a disposizione, garantendo risultati professionali;
  4. KeyNote. Da Microsoft a Mac, con il miglior software per presentazioni del sistema operativo di by Apple. Anche l’app Foto griffata con la mela permettere di realizzare bellissime presentazioni con immagini, testo, video e musica;
  5. Impress. Suite open source gratuita che rappresenta l’alterego di Power Point e Key Note prodotto da Libre Office. Della stessa casa di produzione, anche Open Office, oltre ai più noti fogli di calcolo, consente di creare una presentazione interattiva.

Una volta scritto, affidati ad uno di questi programmi e presentare un progetto sarà un gioco da ragazzi.

Risorse online e app per fare presentazioni

Se non vuoi scaricare nessun programma per realizzare l’elaborato utile a presentare un progetto in azienda, puoi tranquillamente ripiegare sui tanti affidabili siti per presentazioni che ti consentono di lavorare direttamente sul web. Ecco i nostri consigli:

  1. Canva. Risorsa perfetta per creare presentazioni e slide professionali in modo veramente semplice e assistito. Canva infatti ti mette a disposizione una vasta gamma di layout, immagini, loghi ed elementi grafici di ogni tipo. Molti gratuiti, altri a pagamento;
  2. Prezi. Uno dei programmi per fare presentazioni online più utilizzati e ben recensiti dagli utenti. Ti permette di sfruttare effetti animati davvero interessanti. Anche qui, alcuni a pagamento, altri gratuiti;
  3. Google Slides. Poteva Google non dire la sua in questo settore? Lo fa con autorevolezza grazie a questo fantastico strumento interno a Gmail. L’aspetto migliore è che ti mette nelle condizioni di portarti il lavoro sempre dietro e di poterlo modificare da qualsiasi tipo di dispositivo in ogni momento;
  4. Slides. Un nome, una garanzia. Cerchi uno stile sobrio, minimalista o elegante, magari per immaginare come presentare un progetto di design? Da provare;
  5. Swipe. La sua migliore prerogativa è l’essere social. Favorisce infatti la creazione e la condivisione di presentazioni in modo rapido con colleghi, amici o collaboratori. Permette inoltre di inserire video da Vimeo e YouTube;
  6. Projeqt. Altra app dinamica, essenziale e orientata alla condivisione social.
  7. PowToon. Se ti stai chiedendo come presentare un progetto video simpatico e divertente è l’ideale.

E con questo focus sui migliori tool online per realizzare e presentare un progetto di lavoro, adesso sai quali sono tutti gli strumenti che possono aiutarti.

Presentazione progetto aziendale: come strutturarla

Presentare un progetto in azienda: fase due. Una volta individuati tutti gli strumenti che potresti utilizzare per realizzarlo, infatti, andiamo adesso a vedere come scrivere un progetto sotto forma di presentazione.

In queste ultime righe ti proporremo alcuni elementi e considerazioni da curare con particolare attenzione. Ecco come presentare un progetto: esempio pratico e consigli utili.

  1. L’interlocutore al primo posto. Sviluppa e personalizza le slide in base a chi ti troverai davanti e in base al tuo obiettivo;
  2. Programma il tempo. Calcola in anticipo quanto tempo hai a disposizione o ti servirà per illustrare il progetto. Devi essere incisivo, non rischiare di mettere troppa carne al fuoco ed essere prolisso;
  3. Crea slide auto-consistenti. Evita di inserire più concetti, soprattuto se diversi e slegati fra loro, nella stessa slide. ognuna di esse deve essere inoltre snella (ma non povera di contenuto o insignificante), chiara e autosufficiente nel significato;
  4. Attenzione alle prime slide. Cura bene l’inizio della presentazione perché lì ti giochi molto, se non tutto, relativamente al grado di attenzione che riceverai per il proseguo di tutto il resto della presentazione;
  5. Scegli un layout appropriato. Evidenzia chi sei o rappresenti, attraverso logo, elementi grafici e colori riconducibili al brand aziendale. Sii originale, ma anche schematico. Non riversare l’intero progetto sulle slide, ma sintetizzalo, magari attraverso elenchi puntati e numerati;
  6. Organizza tutto per tempo. Se utilizzi un proiettore, ad esempio accertati che funzioni, che sia completo degli accessori necessari, legga i file che intendi utilizzare. Se ha in dotazione un telo sul quale proiettare o è presente in loco un muro bianco in alternativa. Setta tutto prima, onde evitare brutte figure.

Adesso come presentare un progetto aziendale non ha più segreti per te.

Presentazione progetto in azienda: adesso tocca a te

E con questo siamo giunti alla conclusione della guida Unicusano su come presentare un progetto in azienda. Ti abbiamo consigliato i migliori software da scaricare e tools online per realizzare nel miglior modo possibile la tua presentazione. Ma ti abbiamo anche suggerito quali aspetti privilegiare nella sua stesura, come arrivare organizzativamente preparato e quali obiettivi avere fissi in mente da perseguire.

Insomma: non manca niente, ora sai tutto quello che dei fare e come poterlo realizzare. Buon lavoro e in bocca al lupo per il tuo progetto.

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento:
  1. attività istituzionali dell'Università: la stessa potrà raccogliere i Vostri dati personali inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei; potrà, pertanto, successivamente trattare i Vostri dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento per la scelta del percorso universitario;

  2. attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili;

  3. attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti.

Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali

Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è consultabile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Vi informiamo, a tal riguardo, che l’Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’Avvocato Daniela Sasanelli, ad ulteriore garanzia dei Vostri diritti e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo. Il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it.

Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessari per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che non è prevista nessuna diffusione a soggetti indeterminati. Per tali adempimenti i soggetti terzi verranno nominati responsabili del trattamento.

Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi

Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali sono necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a Voi studenti.

Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE)

Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, avete diritto ad essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale, il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento. Detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettifica o l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccetto il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. Vi informiamo, inoltre. che in base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dall’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che, limitatamente ad alcuni dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento, purché non inficiano l’instaurazione e/o prosecuzione del rapporto.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali