informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Sport all’aria aperta: ecco quelli perfetti per gli studenti

Commenti disabilitati su Sport all’aria aperta: ecco quelli perfetti per gli studenti Studiare a Viterbo

Sei un amante dello sport all’aria aperta oppure vorresti iniziare a praticarlo, ma non sai da dove cominciare?

Allora hai trovato l’articolo giusto per te. In questa guida, infatti, ti daremo tutte le dritte utili su quali attività fisiche praticare per fare allenamenti all’aperto.

Anche perché, così come bere di più aiuta a studiare megliofare sport fa bene al corpo e alla mente di uno studente. Come ci hanno insegnato bene i latini con la famosa locuzione “Mens sana in corpore sano”.

Un corpo rilassato aiuta la mente a concentrarsi ed essere più elastica e meno stressata, anche quando deve applicarsi su dei libri scientifici.

Se vuoi approfondire meglio e comprendere appieno l’importanza dello sport all’aria aperta, non perderti i prossimi paragrafi. Inizia pure a mettere le scarpe da ginnastica, andiamo di corsa.

L’importanza dello sport per gli studenti

Perché fare sport se sei uno studente? Semplicemente perché i benefici dello sport all’aria aperta sono molteplici. Diverse discipline, infatti, stimolano lo sviluppo cognitivo, altre aiutano a migliorare la concentrazione e a staccare la spina, che ogni tanto non fa mai male. La pausa ideale dai libri e quella che prevede una bella boccata d’aria e un po’ di movimento. Da una semplice passeggiata al parco ad un po’ di sport in ambiente naturale.

Sport in palestra o all’aperto: differenze

Ti sarai sicuramente chiesto almeno una volta se è meglio fare sport all’aperto o al chiuso.

Premettendo che fare praticare sport fa bene sempre, farlo all’aria aperta può essere maggiormente indicato per uno studente, perché questo apporta benefici mentali, fisici e psicologici superiori e meglio orientati ad ottimizzare i risultati nello studio. Eccone alcuni:

  1. La luce naturale ha un effetto positivo sul corpo che aiuta a ridurre lo stress;
  2. La vegetazione contribuisce ad una stimolazione sensoriale positiva, il che provoca un aumento della serotonina fornendo maggiore sensazione di serenità e benessere;
  3. L’energia solare tende ad aumentare la vitamina D nell’organismo, anche se non bisogna esagerare e stare sempre attenti a non prendersi un colpo di sole, specialmente nelle ore più calde della giornata.

E poi, banalmente, perché stare troppo in ambienti chiusi, anche se a lavorare o a studiare, non fa mai bene.

Ad ogni modo, se sei uno studente, oltre a praticare sport all’aria aperta, è consigliabile preferire alcune attività specifiche rispetto ad altre. Sono particolarmente indicati, ad esempio:

  1. Sport di tutti i tipi, ma non troppo faticosi;
  2. Attività fisiche che possano stimolare tutto il corpo in maniera non ripetitiva;
  3. Competizioni di squadra che richiedano l’osservazione di regole sportive e una continua interazione con gli altri, siano essi compagni di squadra o avversari (anche 1 vs 1);
  4. Giochi che prevedano, preferibilmente, l’utilizzo della palla.

Caratteristiche che, in maggioranza, è più difficile svolgere al chiuso. E poi sport e divertimento all’aria aperta sono un connubio perfetto.

Il tipo di sport ideale per gli studenti

Sulla base di quanto detto fino a questo momento, cerchiamo di individuare concretamente quali possono essere gli sport all’aria aperta perfetti per gli studenti.

I cinque che più rispondono alle caratteristiche che abbiamo stilato nel precedente paragrafo possono essere Pallavolo, Beach Volley, Basket, Calcio e Rugby. Tutte attività e giochi di squadra basati sulla palla e l’interazione con gli altri e che se svolti fuori aumentano i loro benefici sul corpo e sulla mente, oltre ad aiutarti anche nello sviluppo della leadership personale.

allenamenti all'apertoSenza dimenticare la ginnastica all’aperto, l’aerobica e lo stretching, a proposito di stimolazione del corpo e della mente. Perché sciogliere e rilassare i muscoli stimola anche il rendimento nello studio. E poi naturalmente la corsa e il ciclismo, insomma gli amatissimi grandi classici.

Anche sport che prevedono una competizione a due, come Judo, Karate o Scherma, sono ottimi soprattutto se riesci a svolgerli all’aperto. Magari in uno dei tanti e meravigliosi parchi di Viterbo e dintorni.

Ottimizzare i vantaggi dello sport: tempo e dieta

Abbiamo svelato quali sono le migliori attività fisiche da svolgere per uno studente. Ma non vogliamo fermarci qui.

Sport all’aria aperta: elenco, ma non solo, dunque. Vogliamo anche cercare di individuare quanto tempo dedicare e quale dieta seguire per aumentare e mantenere più a lungo possibile i benefici di tali attività.

Possiamo affermare, ad esempio, che l’ideale è quello di svolgere tre sedute a settimana della durata di circa un’ora ciascuna.

Anche se, importanti studi e ricerche sulla materia dimostrano che già con cinque minuti al giorno di allenamento si ottengono risultati migliori. Inoltre quasi la metà (48%) dei giovani che praticano sport, riescono a studiare anche tre ore in più alla settimana rispetto alla media degli altri studenti.

Per quanto riguarda, invece, l’alimentazione, va detto che una dieta sana ed equilibrata aiuta da un lato ad affrontare meglio l’attività fisica, dall’altro a ottimizzare i risultati e mantenere il più a lungo possibile il cervello in funzione.

La perfetta dieta di uno studente, da abbinare allo sport all’aria aperta, deve essere ricca di minerali, poiché influiscono positivamente sulle funzioni celebrali. Il ferro fornisce ossigeno ai tessuti, il calcio e il magnesio aiutano i meccanismi psicomotori. E poi le vitamine anti ossidanti (o anti invecchiamento) che proteggono le cellule neurali.

Come conciliare sport e studio

Studiare e fare attività fisica non sono assolutamente due cose incompatibili. L’una non esclude assolutamente l’altra, anzi.

Come abbiamo già largamente sottolineato, infatti, fare sport all’aria aperta aiuta a rendere di più anche nello studio. Inoltre i tornei studenteschi sono molto frequenti e hanno una lunga e importante tradizione: dalle scuole elementari alle Universiadi, i Giochi Olimpici ai quali possono partecipare gli studenti iscritti a tutte le università del mondo.

Anche praticare sport all’area aperta a livello agonistico o professionale è possibile. Lo dimostrano i tanti sportivi laureati. Solo nel mondo del calcio si potrebbe formare un’intera squadra, formata da undici titolari e anche sette “panchinari”. A loro è dedicato l’ultimo paragrafo di questo articolo.

Come avrai modo di notare, alcuni dei campioni citati hanno conseguito la laurea studiando a distanza o seguendo lezioni online. Questa è una grande opportunità, rispetto alla quale l’Università telematica Niccolò Cusano rappresenta un’eccellenza italiana.

La squadra dei calciatori laureati

Ecco i nomi e le storie dei 18 campioni che formano un immaginario top team calcistico:

  1. Giorgio Chiellini ha conseguito due lauree. L’ultima, la magistrale nell’aprile 2016 in Economia e Commercio con una tesi sul modello di business della Juventus;
  2. Andrés Inesta ha una laurea in Scienze Motorie;
  3. Gerard Piquè ha frequentato un Master in Business, media, sports and enterteinment;
  4. Robert Lewandowski si è laureato in Educazione sportiva;
  5. Cesc Fabregas ha preso la laurea in Economia e commercio;
  6. Dries Mertens è un altro dottore in Scienze Motorie;
  7. Xabi Alonso si è laureato in Economia e commercio;
  8. Lorenzo De Silvestri è laureato in Economia e management dello sport;
  9. Angelo Ogbonna è dottore in Giurisprudenza;
  10. Yuto Nagatomo si è laureato nel 2010 in Economia Politica;
  11. Juan Mata seguendo dei corsi online ha conseguito un diploma di laurea in Marketing;
  12. Nigel De Jong è un altro big del calcio ad avere una laurea in Economia Politica;
  13. Adrian Mutu si è laureato prima dottore in legge e poi anche in Scienze e psicologia dello Sport;
  14. Edwin Van Der Sar ha ottenuto una laurea in Sports Management;
  15. Oliver Bierhoff ha preso a distanza una laurea in Economia;
  16. Massimo Oddo è laureato in Scienze giuridiche e manageriali dello sport;
  17. Arsène Wenger è laureato in ingegneria;
  18. Fabio Pecchia si è laureato in Legge nel 2007.

E con questo si conclude la nostra guida sullo sport all’aria aperta per gli studenti. Non ci rimane che augurarti buona attività fisica e buono studio.

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.